THE DARK SIDE OF THE HUMAN NATURE: INTERVISTA ALLO SCRITTORE AMERICANO JOE LANSDALE

Intervista di Laura Bonelli

Traduzione dall’inglese di Seba Pezzani

Joe Lansdale è uno degli scrittori statunitensi più celebri al mondo. Ha raccontato l’umanità nei suoi aspetti più sconosciuti, oscuri, strani. La sua scrittura affascina per la bellezza dello stile e gli argomenti spinosi e ruvidi che il lettore accorto non può fare a meno di riconoscere come parte dell’animo umano. Sono le tenebre che non vorremmo vedere, di cui abbiamo terrore e che deleghiamo a mostri fuori di noi.

 

lansdale

 

Cosa significa scrivere della parte oscura dell’uomo? E come si può scriverne senza farsi attraversare dalle storie che si raccontano?

What does writing about the dark side of the human nature mean? And how can a writer tell his stories without them impacting on him/her?

Può significare diverse cose per diverse persone. Ho sempre pensato che fosse una catarsi, un modo attraverso cui affrontare il lato oscuro mediante la metafora della narrazione. In tal modo, si può toccare la tenebra senza doverci vivere. O, per lo meno, molti di noi riescono a farlo.

It may mean different things to different people. I’ve always

thought it was a catharsis. A way of dealing with the dark side

through the metaphor of story telling. That way, you can touch the

dark, but you don’t have to live there. Or at least, hopefully, most

of us don’t.

 

Nel tuo racconto I Tell You It’s Love del 1989 il personaggio protagonista è un uomo perverso, un mostro, ma dice che tutti siamo uguali a lui. Lo scrittore non ha il compito di trovare risposte, ma l’uomo Joe Lansdale ha provato a capire se c’è un modo per risolvere il mostro che l’umanità porta dentro di sè?

In your 1989 short story “I Tell You It’s Love”, the main carachter is a mentally sick man, a monster, but you say that we are all like him. It is the writer’s job to seek answers, but has Joe Lansdale, the man, ever tried to understand whether there is a way for us to solve the monster that humanity carries within itself?

Non penso che ci debbia piacere affatto. Penso che uno dei motivi per cui creiamo e leggiamo quel tipo di storia è cercare di capire che tutto quello che c’è di buono così come di cattivo nell’umanità vive dentro di noi e che dipende da noi fare la scelta giusta. Credo che sia più facile farla se non neghiamo di avere un lato oscuro. Dipende da quanto noi superiamo quella linea d’ombra. Ci sono livelli diversi: rubare una matita sul posto di lavoro non è come ammazzare un vicino di casa. Ma gli impulsi verso il meglio e il peggio sono presenti in tutti noi: ecco cosa intendevo dire. Allo stesso modo, possiamo avvicinarci maggiormente alla luce.

I don’t think we should like him at all. I think that a reason we

create and read these sorts of stories is to understand that

everything good in humanity, everything bad, lives inside of us, and

it’s up to us to make the right choice. I think it’s easier to do that

by not denying we have a darkness inside of us. It depends on how far

you step across the shadow line. There are degrees, stealing a pencil

at work is not the same as murdering your neighbor. But the impulses

for the best and the worst are in all of us, that was my point. We can

step deeper into the light as well.

 

lasdale 2

 

Uno dei temi dei tuoi romanzi è l’adolescenza intesa come momento di perdita dell’innocenza. La  perdita dell’innocenza è solo un passaggio di crescita o contiene altri aspetti meno evidenti nell’uomo, secondo te?

One of the main themes in your novel is adolescence, especially the loss of innocence. Is the loss of innocence simply a stage of our growth or does it contain other aspects which are less blatant in us?

È una fase della crescita, ma è soprattutto una fase della scoperta, del momento in cui si capisce che il mondo ha in sé ciò di cui ho appena parlato. Un lato luminoso e buono così come il fatto che non tutti sono amici. Ciò ci insegna la cautela e l’avvedutezza e la comprensione dell’impatto delle nostre scelte, oltre che le loro conseguenze. Forse si tratta della perdita dell’innocenza, ma pure di una scoperta affascinante.

It is a stage of growth, but it is mostly a stage of discovery,

finding out the world has what I discussed above. A light side and a

good side, and not everyone is your friend. It teaches us caution and

consideration, an understanding of the impact of our choices, the

consequences. It may be a loss of innocence, but it is also a

fascinating time of discovery.

 

Hai percorso molte strade per quanto riguarda la scrittura. (Fumetto, horror, fantascienza…) C’è ancora qualcosa che vorresti esplorare?

You have taken several routes in writing: comics, horror, science fiction and so on.) Is there still something you would love to explore?

Credo che mi piacerebbe dedicarmi maggiormente al cinema. Ho scritto sceneggiature e storie per fumetti, ma probabilmente ora ho voglia di fare il regista. Mi sono dedicato un minimo alla produzione, ma solo su scala modesta. È un’area che mi piacerebbe esplorare più a fondo. Quello attuale è un momento straordinario per la televisione. Ci sono serie di ogni tipo che hanno un approccio romanzesco e ci sono film indipendenti realizzati per la televisione. Adoro il teatro, ma capisco la direzione che ha preso. Ormai ha tutto a che fare con i grandi successi di cassetta e la cosa non mi dispiacerebbe affatto, ma non potrei farlo sempre con quell’idea in testa. Mi piace avere più varietà e la TV in questo momento la assicura. Alla fine, però, la scrittura per me è ciò che conta.

I think I’d like to do more film work. I’ve written screenplays and

comic scripts, but I believe I’d like to direct. I have done a bit of

producing, but only on a minor scale. It’s an area I would like to

explore more. It’s a wonderful time for TV. There are all manner of

series that take novelistic approaches, and there are independent

movies made for TV. I love the theater, but I see the hand writing on

the wall. It’s become only about blockbusters there, and I like some

of that, but I don’t want that all the time. I like more variety, and

TV is providing that. In the end, though for me, it’s mostly about the

writing. 

 

66361000_485639845523683_4598801872453632_n (1) (1)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...